Estate: dieta dimagrante? Si ma con intelligenza

Diet. Dieting concept. Healthy Food. Beautiful Young Woman choosing between Fruits and Sweets. Weight Loss

Arriva l’estate e con la bella stagione si rinnova inevitabile il confronto con lo specchio, dinanzi al quale, privi del riparo accomodante di camicette e maglioni, siamo costretti a riconoscere il debordare dei cuscinetti di grasso. Vita, cosce, glutei non reggono la prova costume! Che fare? Qui ci vuole una bella cura dimagrante!

Ma, attenzione. È proprio nel cambio di stagione che sul web si spargono ammalianti, come il canto delle sirene, le lusinghe di diete miracolose, farmaci dimagranti e integratori alimentari.

I rischi legati a drastiche diete dimagranti (e all’assunzione di farmaci) sono però troppo grandi per non tenerne conto. La fretta e la pigrizia sono i principali errori di chi decide, in poco tempo, di perdere peso. Dimagrire in salute richiede un approccio intelligente e consapevole alla nutrizione.

Certo, una ferrea riduzione giornaliera degli alimenti può effettivamente determinare un rapido dimagrimento, ma anche, purtroppo, un altrettanto rapido riacquisto del peso per effetto dell’adattamento dell’organismo (una vera e propria strategia di difesa del corpo nei confronti di una pericolosa restrizione delle fonti di energia).

La perdita di peso, infatti, è legata in un primo momento sopratutto all’esaurimento delle scorte di glicogeno e alla disidratazione (perdita di acqua) ed è pertanto temporanea. Se la dieta viene mantenuta per un tempo sufficientemente lungo, il calo ponderale può risultare effettivamente dovuto a una riduzione della massa grassa. Incombe, però, il serio rischio che una dieta fortemente ipocalorica possa intaccare la massa muscolare, risparmiando la massa grassa per effetto del meccanismo di difesa prima accennato. Da qui le premesse per la ripresa di peso (effetto yo-yo).

Ma i pericoli non finiscono qui: una dieta drasticamente ipocalorica che deprivi per troppo tempo l’organismo dei nutrienti essenziali (come avviene per certe noiose diete monotematiche) può rappresentare un serio fattore di rischio per la salute.

Insomma, se volete abbuffarvi sette giorni su sette di minestrone o patate bollite, con l’improbabile condimento di miscugli farmacologici, siete  liberi di farlo. Ma sappiate che non ne sarà valsa la pena.

In conclusione, ricordarsi che dieta non significa “rinuncia” ma “stile di vita” e che un sano stile di vita richiede un’alimentazione varia ed equilibrata unita a una frequente attività fisica che aiuta a bruciare le calorie in eccesso e fa bene al cuore, alla circolazione e a mantenere un buon equilibrio psico-fisico.

Per approfondire vedi anche la nostra pagina Nutrizione, parliamone! – Educazione alimentare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...